IL PROGETTO

RAISE – Alberi monumentali di Langa

A partire dal giugno 2014, con l’inserimento dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è risultata evidente fin da subito la necessità di strumenti che fornissero linee guida da osservare per la conoscenza e la salvaguardia del nostro paesaggio.

La Regione Piemonte ritiene gli alberi monumentali come un bene comune da tutelare per il loro valore naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, ma anche un’opportunità di sviluppo turistico ed educativo e di recente, su spinta del ministero dell’ambiente (D. M. del 23/10/2014, pubbl. G. U. 268 del 18/11/2014), ha promosso l’aggiornamento del registro degli alberi monumentali, demandando l’onere ai singoli comuni.

Cedro del Libano – La Morra | Foto di Corrado Morando – Tutti i diritti riservati

In tale processo, si è inserita la sezione albese di Italia Nostra, che si è fatta carico volontariamente del lavoro di sensibilizzazione nei confronti di cittadini ed associazioni e ha censito gli alberi ritenuti potenzialmente “monumentali”.

Partendo dal lavoro di catalogazione di Italia Nostra, nasce Raise – alberidilanga, il sito web che permette di restituire un elenco di alberi monumentali di Langa.

Già dal titolo, il progetto – creato grazie all’Associazione Monregaltour – ha una chiara connotazione: raise in inglese significa aumentare, allevare, elevare. Ma la medesima parola, così com’è pronunciata significa “radici” in dialetto piemontese.